Tour da Fes a Marrakech 3 Giorni

Tour da Fes a Marrakech 3 Giorni :

In questo Tour da fes a Marrakech  scoprirete le altezze e le valli dell’Alto Atlante prima di esplorare il sud del Marocco, per arrivare alle infinite dune di Erg Chebbi, uno dei due mari sahariani del Marocco con dune di sabbia battute dal vento e ritorno. In 3 sorprendenti giorni attraverserete le valli delle palme della valle dello ziz, resterete nella splendida valle del Dades, attraverserete la spettacolare gola del Todra, una stretta gola del Todra, un canyon alto 300 metri, cavalcate un cammello nel Sahara al tramonto, scoprirete i paesaggi rocciosi e le oasi nascoste della valle del Dades, e visiterete l’ex importante centro commerciale di Ait Ben Haddou, famosa per le sue kasbah fortificate del XVII secolo. Lungo il percorso attraverserete villaggi berberi dove la gente del posto è sempre amichevole, attraverserete alcuni spettacolari passi di montagna di Tichka, vi immergerete nel dolce e pungente profumo dei ginepri dell’Alto Atlante, attraverserete le splendide valli verdi del Marocco rurale che vi condurranno alle sue vaste pianure desertiche, sarete testimoni di una carovana di cammelli che vi passeranno di passaggio silenziosamente, dormirete sotto le stelle di un cielo notturno brillantemente chiaro e vi sveglierete ad uno spettacolare sorgere del sole nel deserto come nessun altro. Questo viaggio attraverso l’Alto Atlante e il Sahara ha tutti gli ingredienti per un’indimenticabile avventura nella natura!

Programma del Tour :
Giorno 1:  FES – MIDELT – VALLE DEL ZIZ – ERFOUD – DESERTO MERZOUGA.

Incontrare la vostra guida alle 8 del mattino nel vostro Riad, e imbarcarsi in una lunga giornata di guida, dove incontreremo diversi colori del regno lasciando l’antica città marocchina di Fes. Nel modo in cui passeremo attraverso la città più moderna e pulita del paese Ifran. Questo nome berbero di Ifran significa grotte ed è soprannominato in Marocco come una piccola Svizzera in quanto è una città molto verde ed è una stazione sciistica nella regione del Medio Atlante del Marocco a causa della sua alta quota a 1665 metri. Ifran è molto conosciuto anche dall’università privata della Confraternita, fondata nel 1997 dal re del Marocco Hassan II e dal re dell’Arabia Saudita Fahd. Dove tutte le classi sono tenute in inglese, è un’università internazionale. Il pranzo sarà in programma in un villaggio berbero chiamato Midelt, situato ai piedi della parte orientale dell’Alto Atlante. Da un vasto altopiano iniziamo ad attraversare quelle dure montagne che sono ancora abitate da una grande comunità berbera. I paesaggi comprendono oasi di palme a Jbel Ayachi (a 3747 m) prima di scendere lungo le curve e raggiungere la zona pre-sahariana passando prima per Errachidia.

Fermatevi per la foto nella valle di Ziz, che è l’inizio dei palmeti e dei datteri. Erfoud è la capitale dei Fossils in Marocco, quindi avrete l’opportunità di visitare una delle fabbriche dove si producono bellissimi manufatti in marmo. E subito dopo possiamo, se il tempo lo permette, visitare il mausoleo di Mouay Ali Chref a Rissani, fondatore dell’attuale dinastia alaouita del Marocco nel XVII secolo. Guidiamo a Erg Chebbi tempo per una tazza di tè e imballaggio per il campo deserto. Incontrarsi con i cammelli per andare in cammello e dirigersi verso le dune per guardare il tramonto, pernottare nella tenda berbera in mezzo alle dune più spettacolari del Marocco, dune più alte, trascorrere 1 notte i berberi amichevoli godere la loro musica, ballare intorno al fuoco….. cena nel campo.

Giorno 2: DESERTO MERZOUGA – GOLE DEL TODRA – GOLE DEL DADES.

Svegliarsi presto per il sorgere del sole dalle dune più alte, possibilità di vedere un po’ di vita selvaggia. Tempo per la prima colazione e la doccia, ultima occasione per godersi le dune, siamo partiti per Rissani per esplorare la capitale della valle di ziz, marocchino secondo cesto di date, famoso per Sijilmasa nei tempi antichi, un carrefour di carovane, dove mercanti da Tombouctou commercio, oro, argento, avorio, avorio, seta, schiavi, cammelli….. visita al mercato delle date e guidare a arfoud per esplorare i fossili, poi si guida lungo la pietra del Sahara, per raggiungere i canali di irrigazione sotterraneo impressionante da 12 °enture. Sosta per il tè alla menta e alcuni tamburi, poi ci dirigiamo alla gola più spettacolare del Marocco, gola del Todra, godere di una passeggiata con la vostra guida per esplorare il sistema di irrigazione e giardini agricoli tradizionali, una visita a una famiglia berbera per conoscere la moquette, consigliato, a battere le calze, dopo la cooperativa di famiglia berbera, mostrando i loro beni e carezze, luogo ideale per fare acquisti dalla famiglia di mohamed (situata dall’altra parte del fiume vicino alla moschea), luogo ideale per acquistare veri tappeti berberi e souvenir, poi si cammina verso la gola, guidare di nuovo al vostro hotel nel Tinghir.

Giorno 3: VALLE DEL DADES – OUARZAZATE – KASBAH AIT BENHADDOU – MARRAKECH.

Dai grandi canyon di Todgha percorriamo la strada delle 1000 kasbah, poiché ci sono enormi kasbah su entrambi i lati della strada. Alcune di queste vecchie case fortificate sono state restaurate, ma purtroppo molte di esse sono rovine. Guidiamo fino a visitare la gola e la valle del Dades, e ci dirigiamo alla famiglia berbera per il pranzo, corso di cucina, una passeggiata o scoprire la valle e trascorrere del tempo con i berberi prima di andare a visitare una di quelle kasbah è prevista per vedere Amrhidil Kasbah. Passiamo davanti ad una città chiamata Boumalen, situata ai margini della valle del Dades, che sorge nell’Alto Atlante, dando vita ad una grande comunità berbera grazie alla sua ricca agricoltura. Lungo questa valle un’altra valle chiamata valle delle rose che appare con i colori verdi delle sue piante di erba medica, ulivi, fichi e uva. Da questa valle nasce una rosa da cui la gente del posto produce diversi prodotti cosmetici come sapone, profumi e creme per la pelle. Gli abitanti del luogo celebrano questa rosa organizzando una festa nazionale ogni fine aprile. Arrivare a Ouarzazate (Hollywood of Africa, Noiselessly town, The door of the desert), è una città situata al centro di un altopiano spoglio, a sud dell’Alto Atlante. È principalmente abitata dai berberi, che hanno costruito molte delle importanti kasbah e degli edifici per i quali la zona è conosciuta. Uno di questi edifici è Taourirt Kasbah deviato nel XVII secolo.

Perché questa città è soprannominata Hollywood of Africa? Semplicemente perché è stata notata come location per la produzione cinematografica, con i più grandi studi marocchini che invitano molte compagnie cinematografiche internazionali a girare i loro film come: Lawrence d’Arabia (1962), The Living Daylights (1987), The Living Daylights (1987), The Last Temptation of Christ (1988), The Mummy (1999), Gladiator (2000), Kingdom of Heaven (2005), Martin Scorsese’s Kundun (1997) e Babel (2005). la si continua verso Marrakech via

Iniziamo la nostra giornata visitando la città fortificata di Aït Benhaddou, costruita nell’XI secolo. C’era una volta questa kasbah era l’antico percorso di carovane tra il Sahara e Marrakech. Si trova su una collina lungo il fiume Ounila e ha alcuni bellissimi esempi di kasbah, che purtroppo subiscono danni durante ogni temporale e tempesta di vento. La maggior parte degli abitanti della città ora vive in un villaggio più moderno dall’altra parte del fiume; tuttavia, circa cinque famiglie vivono ancora all’interno di questa kasbah.

La Kasbah di Aït Benhaddou è patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1987 e vi sono stati girati diversi film, tra cui Lawrence d’Arabia (1962), Time Bandits (1981), The Jewel of the Nile (1985), Kundun (1997), Gladiator (2000) e Alexander (2004). Da questa bella casa fortificata ci dirigiamo a Marrakech.

Galleria Foto

Prenotazione Ora

captcha