Tour in Marocco citta imperiali e Costa 14 Giorni

Tour in Marocco citta imperiali e Costa 14 Giorni :

Questo viaggio completo : Tour in Marocco citta imperiali e costa vi permetterà di esplorare il Marocco da nord a sud. Partendo da Casablanca, attraverserete i locali imperiali di Rabat e Meknes prima di fermarvi nelle rovine romane di Volubilis. Esatto! I Romani erano qui prima di voi. Godetevi la Perla Blu di Chefchaouen e le montagne del Rif. E questo è solo l’inizio.

In breve tempo vagherai per i mistici vicoli di Fes alla ricerca di artigiani e della più antica università del mondo. Sulla via del sud, tra i boschi di cedri e le colline in pendenza delle montagne del Medio Atlante.

Il tuo viaggio raggiungerà un crescendo mentre ti addentrerai nel deserto del Sahara al tramonto a dorso di cammello per una notte in un campo nomadi con fuoco e musica di tamburi.

Mentre viaggiate nelle regioni meridionali del Marocco attraverserete molti villaggi berberi e kasbah, alcune gole da esplorare e alcune valli lussureggianti che invocano solo per gli escursionisti.

In questa gita avrete anche tempo da passare al mare con 2 notti a Essaouria, un ex villaggio di pescatori porto portoghese e porto di lavoro dove potrete osservare l’alba sui bastioni prima di dirigersi verso le barche per scegliere il vostro pranzo per le giornate di pesca fresca.

Concludete la vostra avventura con qualche giorno nella magica e storica medina di Marrakech, dove incantatori di serpenti e cartomanti vi sedurranno e vi terranno (solo per un momento) dallo shopping dei souk di souvenir da portare a casa.

Programma del Tour :
Giorno 1:  Arrivo all’aeroporto di Marrakech:

All’arrivo a Marrakech, sarete accolti e trasferiti al vostro hotel/Riad. Rilassatevi e sistematevi. Pernottamento a Marrakech.

Giorno 2: visita guidata di Marrakech:

Esplorate la famosa città di Marrakech, la “perla meridionale” del Marocco, e la seconda città imperiale più antica che per secoli è stata una tappa importante per commercianti e viaggiatori. Il vostro tour include i Giardini di Menara, il famoso Jardin Majorelle, il Palazzo Bahia e le tombe saadiane. Visitate la Moschea di Koutoubia, con il suo minareto alto 77 metri che domina il centro di Marrakech. Proseguite verso una delle attrazioni del centro di Marrakech; Djemaa el-Fna, il famoso patrimonio mondiale dell’UNESCO che è uno dei principali spazi culturali di Marrakech. Rilassatevi in uno dei numerosi caffè che circondano la piazza per godere di tutte le attrazioni turistiche. Proseguite ed esplorate i vari e colorati souk. Pernottamento a Marrakech. (BB)

Giorno 3: Marrakech – Essaouira:

Partenza da Marrakech per la città costiera di Essaouira. Una rilassante passeggiata in auto, fiancheggiata da cooperative petrolifere di argan, vi porterà in questa città dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il porto di pesca battuto dal vento, con ampie spiagge e l’antica medina murata con bastioni costruiti nelle scogliere è stata a lungo una destinazione popolare. Con la sua atmosfera rilassata, ammirate la piccola ma vivace medina, passeggiate lungo i bastioni o la spiaggia, o visitate il porto per vedere il pescato giornaliero. Il Gnaouas Music Festival si svolge a Essaouira nel mese di giugno. Pernottamento a Essaouira. (BB)

Giorno 4: Essaouira – Safi – Oualidia:

Partenza da Essaouira per Oualidia. Fermata a Safi, città precedentemente occupata dai portoghesi. Famosa come centro delle esportazioni di sardine, Safi è forse la più nota per le sue ceramiche. Arrivo e relax a Oualidia, un piccolo villaggio sul mare con laguna protetta, estuario e selvaggio Oceano Atlantico, tutto a portata di mano. Passeggiate, birdwatching (Oualidia è al centro del più ricco habitat di uccelli del Marocco, in particolare in primavera e autunno), pesca, nuoto, kayak, kite surf e surf sono solo alcune delle attività che potrete praticare a Oualidia. Pernottamento a Oualidia. (BB)

Giorno 5: Oualidia – El Jadida – Casablanca – Rabat:

Partite da Oualidia per Rabat e continuate il vostro viaggio sulla costa atlantica. Attraversate El Jadida, una piccola città portuale, un tempo controllata dai portoghesi, oggi patrimonio mondiale dell’UNESCO, e fermatevi a Casablanca per visitare la piazza Mohammed V e l’imponente moschea di Hassan II. Esplorate la città imperiale di Rabat, tra cui il Mechouar (i bastioni e le mura che circondano il Palazzo Reale), il maestoso Mausoleo di Mohammed V, la Torre Hassan e la Kasbah Oudaya, che si affaccia sull’Oceano Atlantico e offre viste favolose, oltre ad ospitare gallerie di artigiani marocchini. Pernottamento a Rabat. (BB)

Giorno 6: Rabat – Asilah – Tangeri:

Partenza da Rabat per Tangeri lungo la splendida strada costiera. Visitate Asilah, una bellissima città costiera con le sue case imbiancate di bianco, le pareti e le porte blu e molti murales. Tangeri, la porta d’ingresso all’Africa dall’Europa, è sempre stata un crogiuolo internazionale. Fate un tour di Tangeri ed esplorate la vivace medina e i dintorni della città e godetevi la splendida vista dove si incontrano l’oceano Mediterraneo e l’oceano Atlantico. Pernottamento a Tangeri. (BB)

Giorno 7: Tangeri – Chefchaouen ( Città blu ):

Partenza da Tangeri per l’incantevole villaggio montano di Chefchaouen, passando per le verdi vallate del Rif Mountains. Chefchaouen è famoso per le sue vivaci case sciacquate di colore blu ed è molto popolare sia per i turisti che per i marocchini, in particolare nei caldi mesi estivi. Esplorate Chefchaouen, con le sue stradine tortuose e i suoi vicoli stretti che ospitano numerosi souk che offrono cucina e artigianato, come gli articoli di lana, gli intricati ricami e il formaggio di capra, tutti nativi del nord e non presenti in nessun altro luogo del Marocco. Rilassatevi nella piazza, visitate una fattoria locale o fate escursioni nei parchi vicini. Pernottamento a Chefchaouen. (BB)

Giorno 8: Chefchaouen – Volubilis – Meknes – Fes:

Dopo la vostra prima colazione nel riad, il nostro autentico viaggio inizierà un viaggio panoramico che ci porterà dall’alto dei monti del Rif attraverso le fertili colline agricole fino alle rovine romane di Volubilis, un museo a cielo aperto. Volubilis non è spettacolare come i siti romani sul bordo del Mediterraneo, ma è ancora un modo rilassato di immaginare una parte importante della storia marocchina. Ci sposteremo a Meknes, quarta città imperiale del Marocco e patrimonio del XVII secolo, dove ci fermeremo per il pranzo e ci fermeremo intorno alle storiche mura enormi della medina. Dopo il lancio, diamo un’occhiata a Bab el Mansour e godiamoci una visita al santuario di Moulay Ismail. dopo la visita di Meknes guideremo direttamente alla città di Fes dove passerete la notte. (BB)

Giorno 9: visita della città di Fes con la guida ufficiale locale:

Ci godremo tutto ciò che Fes ha da offrire facendo una visita guidata della città di Fes. Fes è la città medievale più antica e più grande del mondo. La sua medina è un’inebriante miscela di aromi, suoni e attrazioni turistiche. Per navigare, seguire uno dei cinque circuiti turistici a tema. Ci sono un sacco di moschee e palazzi da visitare, ma siate consapevoli che solo i musulmani possono entrare nelle moschee in Marocco. Dopo aver esplorato tintorie, concerie e ristoranti, torniamo al nostro hotel per prepararci per una notte facoltativa di intrattenimento marocchino e cibo in un ristorante in città. (BB)

Giorno 10: Fes – Ifrane – Azrou – Midelt – Ziz Gorges – Erfoud – Rissani – Merzouga:

Dopo la prima colazione ci imbarchiamo in un pittoresco viaggio attraverso l’Atlante Moyen verso Ifrane, attraverso colline ricoperte da boschi di querce da sughero e cedri giganti, patria di alcune scimmie barbaresi. Attraversando bellissimi e tranquilli passi attraverso le catene del Medio e Alto Atlante, potremo intravedere per la prima volta l’incredibile architettura del sud. Pranzo a Midelt, raggiungibile attraverso una desolata pianura di macchia e deserto. Le drammatiche vette dell’Alto Atlante, che si ergono dietro la città, offrono uno sfondo spettacolare. Attraversando il Tizi-n-Talremt (Passo della She-Camel), scenderemo in una pianura desertica lungo la valle dello Ziz. Ci dirigiamo poi verso sud verso Erfoud e Rissani, un’enorme oasi con oltre sei milioni di palme, costeggiata da numerosi ksours (villaggi fortificati). Proseguendo lungo un suggestivo percorso che segna il passaggio al deserto, ci recheremo al vostro fantastico hotel Kasbah ai margini delle dune di sabbia dorata, ci rilasseremo accanto alla piscina, di notte incontrerete una band di blues band del deserto dal vivo.  (HB)

Giorno 11: Merzouga Cultura e tradizioni – Tè con i nomadi – Musica spirituale africana – Animali fossili – Pernottamento nelle dune di Erg Chebbi Sahara:

Svegliarsi all’alba nel deserto e poi tornare all’Hotel in cammello. Avrete quindi la possibilità di rinfrescarvi con uno shpwer e gustare una colazione. Dopo la prima colazione, rilassarsi per un’ora o due, poi andare in 4 WD off-road tour intorno alle dune attraverso l’oasi di Merzouga, il depositario nomade, villaggio Khamlia per visitare il villaggio dei Gnawa Black people’s village, originariamente schiavi portati dall’Africa nera, per ascoltare la loro musica spirituale, poi continuare a incontrare i nomadi del deserto nelle loro tende, e scoprire un nuovo senso della vita. Non lontano c’è il lago di Merzouga, con le sue popolazioni di uccelli, si parte per Rissani. Una volta chiamato Sijilmassa, questo era il luogo d’incontro delle carovane del sale, provenienti da Timbuktu in Mali. Qui passeggerete attraverso il souk, vendendo spezie, verdure e panni. Dopo la pizza a pranzo a Rissani torniamo nella nostra Kasbah, saremo accolti con un bicchiere di tè, abbiamo tempo per rilassarci, poi ci prepariamo a cavalcare cammelli nelle sabbie rosa delle dune più alte del Marocco. Avremo il tempo di passeggiare tra le dune prima del tramonto. La cena è servita, seguita da musica tradizionale e la notte in una tenda nomade.  (HB)

Giorno 12: Merzouga – Gole del Todra – Valle e gola del Dades – Valle del Dades:

Lasciando il deserto, ci spostiamo verso la Gola del Todra. Questa gola di 1000 piedi è orlata su tutti i lati da rocce calcaree verticali e viene chiamata il Grand Canyon del Marocco. C’è tempo per esplorare la gola oggi, dalle sue profondità di immersione alle altezze vertiginose. Il fascino del Todra risiede nei suoi colori cangianti mentre il sole si muove lentamente da est a ovest. Ci muoviamo verso il meraviglioso Dades per la notte.  (HB)

Giorno 13: Valle del Dades – Valle delle Rose – Skoura – Ouarzazate – Ait Benhaddou Kasbah – Montagne dell’Atlante – Marrakech:

Dopo la prima colazione attraverseremo i villaggi di questa incantevole zona, passando per i campi coltivati dalle donne berbere, con le cime dell’Alto Atlante come sfondo adeguato. Il nostro viaggio proseguirà poi verso Ouarzazate, in fuoristrada lungo la pista per visitare i nomadi berberi nelle loro grotte e prendere un bicchiere di tè con loro. Da qui, continueremo attraverso la Valle delle Rose, famosa per la Festa delle Rose a maggio, e supereremo le kasbah di Skoura. Dopo una visita al museo cinematografico di Ouarzazate, “Hollywood del Marocco”, attraverseremo il letto del fiume per visitare Ait Benhaddou. Avrete la possibilità di esplorare alcuni degli edifici in rovina, e salire fino alla cima della collina dove l’agadir (deposito di grano) offre una vista spettacolare sul villaggio e la campagna circostante. Si può anche entrare in una delle case e condividere un bicchiere di tè alla menta con alcuni dei residenti per capire meglio come vivono la loro vita. Nel pomeriggio attraverserete in auto verso nord attraverso le montagne dell’Alto Atlante. La strada, completata dalla legione straniera nel 1936, si snoda attraverso il passo Tizi-n-Tichka (2260 m) e offre una vista mozzafiato sulle montagne prima di scendere, passando per i villaggi berberi, fino alla pianura che circonda Marrakech. Ancora oggi, il nome Marrakech evoca immagini di scene delle Mille e una notte araba: vicoli, suk, bancarelle e mercati. Questa straordinaria città, risalente all’XI secolo, non manca mai di soddisfare la curiosità dei viaggiatori avventurosi. L’architettura aggraziata del famoso Minareto di Koutoubia domina lo skyline. (BB)

Giorno 14: Marrakech a tempo libero – Trasferimento all’aeroporto:

Oggi cercheremo di beneficiare il più possibile del nostro tempo, vagare per i souk di Marrakech per ottenere qualche souvenir per gli amici….., poi trasferimento all’aeroporto di Marrakech Menara per il vostro volo di partenza.

Galleria Foto

Prenotazione Ora

captcha